Organi Portativi

il suono organi portativi 1

il suono organi portativi 2

il suono organi portativi 3

il suono organi portativi 4


Il Suono

Un Grande Suono... Portatile
Caratteristiche tecniche:


per realizzare un organo di qualità, è indispensabile partire da materie prime di qualità. Tutti i legni impiegati sono stagionati e sono scelti in base alle esigenze costruttive e funzionali delle singole parti.
I pellami sono tutti conciati in modo naturale e regolati di spessore a mano da una ditta specializzata nella concia delle pelli con più di due secoli di esperienza nella produzione di pelli per organi. Le canne metalliche sono realizzate partendo da lastre gettate su tela secondo le migliori regole dell’Arte, tondate e saldate a mano. Le leghe metalliche con cui sono gettate le lastre sono scelte in funzione del registro da produrre in modo da ottenere il massimo livello qualitativo del suono in quanto in un registro, per ottenere il timbro voluto, sono importantissime le misure scelte per realizzare le canne ma è allo stesso modo importante la consistenza del metallo: ecco perché ogni registro ha una sua lega.

La qualità del suono deriva, oltre che dalla qualità costruttiva delle singole canne, soprattutto dalla loro razionale disposizione sul somiere e all’interno dello strumento. Diceva il grande Cavaillè – Coll che per suonare bene una canna deve avere abbastanza spazio intorno ad essa e paradossalmente si dovrebbe poterci camminare intorno. Nei nostri organi tutte le canne sono posizionate in modo che abbiano lo spazio necessario per poter “parlare” senza impedimenti nelle vicinanze della bocca e sono tutte facilmente raggiungibili per le operazioni di accordatura. Anche il volume all’interno del mobile è adeguato e dimensionato in modo da non ostacolare la formazione del suono.

Il somiere, cuore dell’organo, è realizzato in mogano sipo massiccio con le coperte in mogano e tiglio disposti a tre strati per prevenire le deformazioni.
È del tipo a “tiro” con le stecche in mogano massello; la secreta è in tiglio massello con i ventilabri in cedro guarniti con pelle di montone e feltro. I ventilabri in cedro hanno il notevole vantaggio di avere una bassissima inerzia nel loro funzionamento dovuta al basso peso specifico del legno di cedro a tutto vantaggio dell’agilità e precisione nell’esecuzione musicale. Il sistema di alimentazione del vento è collocato direttamente sotto il somiere e collegato allo stesso tramite un adeguato condotto della lunghezza di soli 5 cm; è costituito da un mantice a sacco realizzato in abete massiccio e impellato con pelle di capra e montone; il tutto è alimentato da un elettroventilatore.

L’intonazione dei registri è molto curata e volta a dare la massima versatilità allo strumento. I nostri portativi nascono con la possibilità di avere diverse disposizioni foniche: è possibile così personalizzare al massimo lo strumento confezionandolo secondo le proprie esigenze scegliendo fra le varie disposizioni possibili.


Contattateci per saperne di più



Top Page